Enter your keyword

Stai pensando di lanciare una propria impresa?

Stai pensando di lanciare una propria impresa?

Stai pensando di lanciare una propria impresa?

Il tuo sogno è lanciare una propria impresa?

 

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione, ma può essere davvero difficile trovare un’occupazione ad oggi giorno stabile, infatti anche per questo motivo sono sempre di più le persone che decidono di dare vita ad un’attività tutta loro, ma purtroppo non basta avere solo delle idee buone ed innovative per mettere in piedi un’impresa, serve soprattutto del capitale e in alcuni casi può essere davvero difficile riuscire ad ottenere un prestito tramite i canali tradizionali, in tal caso sono disponibili vari finanziamenti per Start Up, ché dovresti prendere in considerazione, se stai pensando di lanciare una propria idea imprenditoriale.

 

Esistono per fortuna delle soluzioni agevolate, alcune delle quali addirittura a fondo perduto.

 

 

Per ottenere il finanziamento è necessario presentare la domanda: la prima cosa da fare è iscriversi alla piattaforma di Invitalia, poi si può compilare la richiesta direttamente online, allegando i documenti richiesti e il business plan.

Sul piano di impresa devono essere evidenziati quelli che sono gli elementi di innovazione che caratterizzano il progetto, le analisi e le strategie di mercato e i vari aspetti economici, tecnici e finanziari dell’iniziativa.

Esiste una modulistica della domanda specifica per le società già costituite e quella per le società non ancora costituite.

 

L’esame della domanda è composta da due fasi: nella prima c’è la verifica dei requisiti, mentre nella seconda c’è una valutazione di merito che tiene conto dell’adeguatezza delle competenze dei soci in relazione al progetto proposto, della potenzialità del mercato di riferimento e della coerenza delle strategie di marketing, dell’innovatività della proposta, della fattibilità operativa e tecnologica per la sostenibilità finanziaria ed economica del progetto.

 

Le imprese che hanno avuto la concessione al finanziamento possono ottenere un anticipo fino al 25% dell’investimento ammesso se presentano una fidejussione.

 

 

Invece per quanto riguarda le spese di gestione, il finanziamento viene erogato su richiesta del beneficiario a titolo di rimborso dei costi sostenuti in tranche semestrali; anche in questo caso la richiesta di erogazione deve essere accompagnata dalla rendicontazione delle spese.

 

 

Ogni richiesta di erogazione deve essere accompagnata dalla documentazione di spesa come le quietanze di pagamento o le fatture di acquisto, il pagamento deve essere dimostrato non più tardi di 45 giorni dalla data di accreditamento delle somme erogate (questo discorso non vale per il saldo).

 

“Come redigere un business plan”

No Comments

Leave a Reply