Enter your keyword

Finanziamenti a Fondo Perduto per B&B

Finanziamenti a Fondo Perduto per B&B

Finanziamenti a Fondo Perduto per B&B

Finanziamenti a Fondo Perduto per B&B e Affittacamere

 

Vuoi intraprendere l’attività di gestore di un Bed and Breakfastaffittacamere?

 

Ma starai sicuramente pensando a come sostenere le spese di avviamento, se esistono dei contributi, particolari prestiti o finanziamenti a fondo perduto.

 

Come prima cosa è utile conoscere le differenze tra queste due tipologie di attività:

  • Bed and Breakfast: In linea di massima si tratta di attività svolte saltuariamente e a conduzione famigliare, non tali da essere considerate delle vere e proprie imprese e non richiedono l’apertura della partita Iva, sono strutture che offrono ospitalità con un numero ridotto di posti letto e stanze, regolamentate da leggi regionali.
  • Affittacamere: Al contrario questa attività, per essere esercitata, necessita dell’apertura di partita Iva e, come per i B&B esistono leggi regionali che definiscono il numero di camere e dei posti letto che si possono mettere a disposizione degli ospiti, in questo caso è da considerarsi una vera e propria attività per tutto l’anno.

 

Nella scelta tra l’apertura di un B&B o un affittacamere, molti scelgano la seconda opzione per accedere più facilmente ai fondi messi a disposizione del Ministero dello Sviluppo Economico per l’apertura di nuove attività imprenditoriali o presso la Regione di appartenenza, inoltre su tale finanziamento non è previsto che il titolare firmi alcuna garanzia su immobili a lui intestati e la restituzione del prestito comincerà a partire dal 6° mese dopo l’inizio dell’attività.  Il tasso di interesse sarà pari a zero e la durata fino a 7 anni, al contrario il B&B è molto più facile aprirlo e gestirlo senza particolari adempimenti burocratici, ma ne preclude in qualche modo l’accesso ai finanziamenti a fondo perduto.

Tali agevolazioni sono concesse da Regioni, Province, Camere di Commercio, Comuni o istituzioni internazionali.

Per accedervi è necessaria la redazione di alcuni documenti tra i quali il business plan con la descrizione del progetto imprenditoriale, e tutti quei documenti che certificano la costituzione dell’impresa stessa.

 

Per concludere  è utile sottolineare che tali agevolazioni variano di anno in anno, per cui, essere informati su cosa è attivo nel momento in cui si vuole fare l’investimento è condizione necessaria per potervi accedere.

Scopri Come redigere il tuo Business Plan in completa autonomia!

No Comments

Leave a Reply